INFORMATIVA

Questo sito potrebbe usare i cookie sia tecnici che di profilazione per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.

Se accedi a qualunque elemento sottostante a questo banner ACCONSENTI all'USO dei COOKIE.

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie - 8 maggio 2014
(Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014)

Registro dei provvedimenti
n. 229 dell'8 maggio 2014

  • Frontalino.jpg
PUNTA CROSATIE m. 2925
Domenica 25 Agosto 2019, 08:00 - 17:00

In collaborazione con gli amici del CAI di Giaveno

Località partenza: La Clusaz (Arvier , AO ) m. 1630

Dislivello: m. 1300

difficoltà: E
Descrizione : da La Clusaz si imbocca un'ampia mulattiera segnalata come Alta Via e si risale il crinale,ci si addentra in un bosco di larici, poi il sentiero attraversa in cengia, alcuni tratti di pendio scosceso e si risale a mezza costa su un selciato evidente e parzialmente scalinato, passa sotto un bastione roccioso e superati alcuni tornanti si fa leggermente pianeggiante e si attraversano alcuni torrentelli su comode passerelle, dopo tratto di bosco più rado, si incontrano i ruderi di Bénévy m. 1950, immersi nella vegetazione. Poco dopo si apre la prateria, si prosegue la salita lasciando sulla sinistra il torrente Planaval e si raggiunge l'Alpe Glacier m. 2161 e il bivio per Runaz. Si attraversa un bellissimo tratto del vallone, sicuramente un angolo poco conosciuto della Valle d'Aosta ma estremamente suggestivo.
Più avanti dopo un minuscolo laghetto ai piedi di un promontorio roccioso il sentiero curva verso sinistra e ci appare sullo sfondo per la prima volta il Col Planaval. Aggirato il promontorio si prosegue sino alle Baraques du Fond m.2337. Si incontra dopo pochi minuti il bivio per il Lac du Fond. Dal lago si riprende a salire su sentiero ottimamente risistemato con una lunga serie di piccoli tornanti ed il Rutor emerge in tutto il suo splendore. Superato un piccolo tratto, leggermente esposto, si riprende a salire mentre è ormai in vista l'intaglio del Col de la Crosatie m. 2826. Da qui è possibile, seguendo il crestone di detriti e rocce rotte in direzione sud, raggiungere la Punta de la Crosatie m. 2925.

INFO: MARANGON RENZO (A.E.) 333-1646429 RICCARDO GABRIELE 346-3154465

Joomla templates by a4joomla